Workshop formativi

Cose Buone e Giuste non solo per fare acquisti di consumo consapevole, ma anche per imparare, formarsi, mettere in comune le conoscenze, scambiarsi informazioni… nel vero senso della parola.

Ecco perché prevediamo una serie di momenti e spazi non solo espositivi, convinti sempre più che le strade necessarie da portare avanti sinergicamente sono quella formativo-culturale e quella operativa. Entrambe presenti in ogni contesto dove si sperimentano processi di cambiamento. Entrambe da curare e anche da alimentare.

E sempre costruendo pensieri e condividendo pratiche che contribuiscono al cambiamento della nostra regione, la Calabria, che più di altri territori italiani, statistiche e dati economici alla mano, può trovare nell’agricoltura sociale uno sbocco e una chiave di volta per una maggiore coesione sociale.

In questo contesto vogliamo misurarci sulla cultura e la formazione all’economia del valore e all’economia di comunità, alle relazioni, al rapporto con il mondo circostante ed alle relazioni tra strutture innovative, “corpi tradizionali” pubblici e corpi intermedi. Vogliamo confrontarci su come costruire nuove forme imprenditoriali (imprese di comunità), immaginare nuovi ruoli professionali, sperimentare gli interventi da attuare nelle comunità rispetto alle nuove emergenze sociali (care leavers), scoprire le storie di chi con fatica difende quei terreni dalle mafie raccontando il prezzo di vivere “secondo le regole” .

Grandi incontri, seminari di approfondimento per adulti, ma anche occasioni di relazione, formazione, condivisione per i più piccoli, all’insegna dello stare insieme e del divertimento all’aria aperta.

Così espositori, organizzazioni, cittadini e chiunque fosse desideroso di saperne di più, avrà la possibilità di dialogare e confrontarsi con realtà consolidate che operano in altri contesti geografici e praticano le attività di agricoltura sociale da oltre un ventennio, con esperti nazionali che richiameranno numerosi addetti al settore.

Workshop 1: Inclusione sociale e lavorativa per i soggetti fragili: il ruo­lo dell’Agri­col­tura So­cia­le

Workshop 2: Buone prassi in Agricoltura sociale